ACQUISTA/PROMUOVI LA D'IF
EURISCO trova chi ricerca
Premi di Letteratura
distribuzione
gli anfibi
gli armadilli blu
gli armadilli brilli
gli e-book
gli strumenti
i coccogrilli
i coccogrillini
i fuoricollana
i miosotìs
i miosotìs - i saggi del cuore
i pipistrilli
i pipistrilli elettronici
news
scrivono di noi

Free Image Hosting at www.ImageShack.us
Gli inediti di Errico Ruotolo
Aprire gli occhi ed ascoltare il buio
di Gabriele Frasca

foto di copertina Fabio Donato
foto delle opere Fabio Donato e Mariano Mastrolonardo
collana: i fuoricollana
progetto grafico: StudioGuida - Napoli
pp. 60 cm. 28x28 (12 pagine b/n e 48 a colori)
copyright: edizioni d’if - novembre 2005
cod. ISBN 978-88-88413-405
euro 25,00

Per la d’if È il secondo libro-catalogo che mette insieme testi e foto di opere d’arte. In questo caso si tratta di pittura e poesia, pubblicate di concerto con la mostra e la presentazione del libro presso la Fondazione Morra di Napoli (lunedì, 19 dicembre 2005).
Firmano l’opera due artisti noti ognuno nel proprio “specifico” con una risultante che è molto più della semplice somma dei codici. Si tratta, infatti, di una pubblicazione speciale per quel che unisce e per quel che distingue dei due autori-protagonisti.
Costituito da un AVANTESTO in cui è rappresentata da varie firme della cultura e dell’arte la figura umana e artistica di Errico Ruotolo, impegnato a “fare arte” in una difficile periferia urbana, il libro-catalogo prosegue con foto di grande potenza espressiva, grazie anche agli scatti di Fabio Donato. Le opere a cui rimandano interpretano creativamente esteticamente e criticamente alcuni dei temi più scottanti del nostro presente, mentre, variamente disposti sulla pagina, scorrono cinque testi inediti (e non d’occasione) di Gabriele Frasca, tra i più originali scrittori contemporanei per la vasta e varia produzione letteraria (poesia, narrativa, saggistica).

dall’Avantesto – Nietta Caridei

Il libro-catalogo con gli inediti di Errico Ruotolo e di Gabriele Frasca è una pubblicazione speciale anche per la d’if che si sforza di progettare libri con un valore aggiunto, sia esso grafico-tipografico, di formato, d’immagini, di genere, d’autore/i, di linguaggio/i, di codici… In questo caso, al di là dei rispettivi “specifici”, pittorico e letterario, si tratta di un’opera straordinaria per quel che unisce e per quel che distingue dei due autori-protagonisti, del loro modo di mettersi e di stare assieme, delle loro ragioni poetiche, del loro background anagrafico-culturale… In più, nelle intenzioni di Frasca e della d’if, il nostro vuol essere un omaggio tipografico all’amico artista.
L’intreccio tra lavoro d’artista e lavoro letterario non è una novità, ha anzi una tradizione antichissima: dai geroglifici dell’arte egiziana, ai cicli ad affresco medioevali, all’ut pictura poesis, alle poesie figurate, alle «poesie in forma di», ai calligrammi, alle tavole futuriste, alle poesie visive d’avanguardia... Tuttavia, l’intreccio tra pittura e poesia recentemente si va spesso divulgando in occasionali commistioni, fino a diventare un vero e proprio modo di essere alla moda. Ma questo è un altro discorso.
Errico Ruotolo e Gabriele Frasca non sono una coppia di nuovi sperimentatori, ma due intellettuali e due artisti che dichiarano – direttamente o indirettamente – tangenze e divergenze; che svelano due modi di percorrenza esistenziale sociale e artistica che, a considerarli a libro stampato, dovrebbero lasciar trasparire – senza bisogno di note a margine – le trame segrete che vengono alla luce e s’intersecano.
Ma più precisamente, cosa unisce e cosa separa i due autori-protagonisti di questo libro-catalogo?
Unisce la scelta d’impegno e di studio, la generosità e la discrezione, la curiosità e la passione per il fare. Unisce la concezione dell’arte e della letteratura come impegno etico. Unisce la “necessità” di suscitare nel fruitore lo spaesamento, l’incanto, la voglia di capire, il rispetto dell’opera. Unisce la passione civile e la tensione parenetica, anche se retoricamente più esplicita in Ruotolo che non in Frasca.
Separano i diversi specifici, i modi e le tecniche d’espressione – materiali e immateriali – anche se di volta in volta reinventati. Separano i luoghi e i modi di produzione: l’antro d’artista di Ruotolo disseminato di materiali di raccatto che prodigiosamente parlano di altro una volta incistati sulla tela o sulla tavola; lo studio luminoso e ordinatissimo di Frasca così affollato da libri, carte, immagini, cd e computer. Separa il background anagrafico-culturale, ma non quello politico.
La parola che mi torna in mente è “gliommero” nel senso (anche letterario) di groviglio intrigante, portatore com’è di complessità, d’inquietudine, di sensi forti, di linguaggi che non si omologano, ma che si tengono testa e s’intrecciano senza perdere le rispettive peculiarietà. E per la d’if ciò rappresenta la voglia di rendere omaggio a due percorsi d’artista, a due generazioni a confronto, a due storie che parlano dalle opere di cui fanno vedere orditura, trame, fili spezzati inseguiti e riannodati con sempre rinnovata fatica.
Ma c’è di più. Questo libro-catalogo, e la mostra presso la Fondazione Morra cui fa da illustrazione, sono stati voluti da altri amici di Errico (e amici tra loro), le cui storie negli anni si sono anch’esse intrecciate, allontanate, sfiorate, incontrate sia pur di lontano… e che qui si riuniscono nella gioiosa scoperta della condivisione e nell’ammirazione per la creatività di Errico, per il filo rosso che accompagna tutta la sua carriera d’uomo e d’artista. Incontrare Errico è stato per noi tutti – le testimonianze di questo avantesto ne sono un piccolo, ma significativo specimen – un conforto, un privilegio, un vademecum per la vita.
Si tratta allora della ricerca (consolatoria) di una matrice socio-politica nell’arte e nella letteratura, oppure è un modo di impegnarsi ad oltranza ed insieme?
Vedremo, sentiremo, diremo… magari aprendo gli occhi ed ascoltando il buio.

Per informazioni e ordini diretti

Edizioni d'if
di AntoNietta Caridei
vico Lungo del Gelso a Toledo 53/a
80132 Napoli
telefax: 081 404436

la casa editrice

Eurisco

si prega di non inviare testi né per posta né via e-mail. Per le pubblicazioni la d'if procede su invito.

acquista online